Questa linea serve per trattare le tele dei pneumatici per autotrazione. Il nostro intervento è stato chiesto per aggiornare la macchina, adattandola alle normative aggiungendo maggiore sicurezza e nuove funzionalità.
Il funzionamento consiste nell’impregnare il tessuto in una soluzione di lattice e nella sua cottura su canali termici: dopo una prima impregnazione la tela passa su un forno termoventilato, dopodiché viene nuovamente impregnata e ricotta su un altro forno.
L’impianto è stato realizzato in modo tale da ottenere una produzione continua di tela, senza arresti nè per caricare il materiale da trattare, nè per togliere i rotoli ottenuti, a questo scopo all'inizio ed alla fine della linea si trovano 2 aree nelle quali insiemi di rulli agiscono avvicinandosi o allontanandosi tra loro, per cedere o accumulare tessuto, rispettivamente nelle fasi di caricamento nuova matassa da trattare e rimozione matassa trattata.
Per consentire la percorrenza ottimale della tela nelle diverse zone della linea, il PLC ricava da alcune celle di carico il livello di tensione della tela e gestisce le opportune regolazioni alla velocità dei motori.
Infine per ottenere il corretto avvolgimento, le matasse sono state poste su un sistema di centratura.
Per il funzionamento dell'impianto, vengono coinvolti 5 motori in corrente continua, 24 motori asincroni e 20 elettrovalvole.
Il controllo dell’impianto viene affidato ad un robusto PLC le cui uscite vanno a gestire gli azionamenti in corrente continua, i motori, le elettrovalvole, il tutto è contenuto in un capiente armadio a 3 moduli.
L’operatore può controllare l’impianto da un pulpito di comando sul quale sono installati indicatori relativi a velocità, temperature, correnti, tensioni oltre ad un terminale video in grado di colloquiare col PLC.